Menu
Escort services
Worldwide overview adult workers
Red light district workers
Erotic models

THE STRINGPOINT GROUP

Ritrovo il mio ex nella stanza d'albergo

Credo di non aver tradito. Almeno, potrei conviverci io stesso, purché mia moglie non lo scopra.

Vivevo all'estero da un po' di tempo e avevo una buona scusa per tornare in Olanda. Una conferenza, che sono riuscita a vendere al mio capo come utile al business, ad Amsterdam. A spese del capo – e anche di un hotel ragionevole.

La conferenza non fu molto interessante e il secondo giorno tornai presto in albergo. E poi ho visto la mia ex Anne fare il check-in. Non la vedevo da 15 anni. Non avevamo una relazione profonda, ma facevamo sesso eccellente per sei mesi. Avevamo entrambi 22 anni all'epoca e anche se non ero mai veramente innamorato, ero dipendente dal suo corpo. Ha genitori sudamericani, corti 1m65, capelli scuri, occhi castani a mandorla, un culo rotondo e una bella coppa D.

Ormai doveva avere 37 anni, un culo leggermente più rotondo e da D a DD a quanto pare. “Ehi Marco!! Come stai?!" lei si è avvicinata a me. “Ciao – sì bene!”. Mi sono sentito diventare un po' rosso. Non che lo trovassi molto scomodo, se non fosse per il fatto che anni fa avevo ignorato i suoi inviti su Facebook e LinkedIn. Mia moglie è piuttosto gelosa e non volevo ulteriori contatti per autoprotezione. Che per essere onesti, la nostra relazione era basata sul sesso.

"Vuoi un drink al bar dell'hotel?" Ho chiesto. Questo è quello che voleva Anne. E mi ha subito chiesto se mi ero perso il suo messaggio su Facebook. No, non me lo ero perso, ma non volevo far ingelosire mia moglie. E ad essere onesti, non ero particolarmente interessato al fatto che ora fosse una madre, sposata, ecc. Avevo attraversato le stesse fasi e avevo abbastanza amici con cui condividerlo. “Sai cos'è Anne”, dissi subito, “trovo difficile avere un normale rapporto di amicizia con te. Ho sempre sentito il brivido del sesso. Se venissi a prendere un caffè con te, penserei al sesso e questo non sembra salutare se siamo entrambi in una relazione". Anne sembrava un po' sorpresa. “Non potevo lasciare andare l'amicizia che avevamo in quel momento. Videochiamata, ricordi come siamo finiti nudi davanti a una webcam? E ricordi quando ci siamo incontrati dopo una serata fuori, quando mi hai suggerito di farmi un pompino come amico?" Anne sorrise imbarazzata per un momento.

“E se devo essere onesto Anne, ora che ti vedo qui, mi rendo conto che possiamo guardare un film cattivo come amici al piano di sopra nella stanza d'albergo. Uomini in uniforme vero, ti è piaciuto? Posso certamente trovare qualcosa da guardare. Forse possiamo sederci discretamente sotto le coperte e poi non dobbiamo tenere le mani sopra le coperte. E beh, se sai cosa nascondo con le mani sotto le coperte, puoi dare subito un'occhiata, capito? Non vedi nulla che non hai mai visto prima, quindi va bene, giusto?" Anne annuì dolcemente. "Sì," ho continuato. "E poi arriva un momento in cui io, lo sai", e mi sono guardato intorno timidamente per un momento "ehm, beh, forse su quello...", e ora ho sussurrato, "seni enormi vogliono venire... E ammettilo, poi attraversiamo il confine. Nessuno di noi può farlo ora che siamo entrambi sposati".
E Anne scosse la testa, era davvero impossibile. "Sapete, ecco il numero della mia stanza, fate un salto stasera, proprio come amici!"

Sono andato a fare esercizio, ho fatto una doccia e stavo aspettando Anne, vestita con boxer e vestaglia. Bussò alla porta ed entrò ben vestita. In abito da sera con guanti di velluto. "In realtà ceno con i miei colleghi, ma posso anche partecipare un po' più tardi". Ho annuito. "Non sembra che tu stia uscendo dalla stanza," disse Anne, guardandomi. "No", ho detto. “Avevo tenuto quella notte libera per me. Voglio dire, questa è la notte perfetta per masturbarsi," sbottai. “Voglio dire, è l'ideale questo tipo di viaggi d'affari. Esci, tempo per te stesso, tutta la stanza per te per fare ciò che vuoi. Immagino che tu abbia anche i tuoi giocattoli con te?" Anna ridacchiò. «Forse sì», disse. "Beh, potremmo non essere più in grado di fare sesso l'uno con l'altro, ma posso tenere il tuo vibratore amichevole per te, no?" Anne mi guardò per un momento, poi uscì di nuovo dalla porta. Pensavo di averla offesa seriamente, nonostante la nostra vasta esperienza sessuale, sono andato troppo oltre. Ma bussò di nuovo alla porta. Ed è arrivato con lo stesso abito da sera. "E avete trovato un bel film da guardare insieme?" lei chiese.

E lì mi ero preparato. Avevo comprato un film da una regista. porno. Con un sacco di uniformi, ho pensato che dovesse piacere. Ho acceso il film sul grande schermo piatto nella stanza. Le ho offerto un drink dal minibar e così abbiamo guardato il film. Lei si sedette sul letto, io mi sedetti sulla sedia accanto al letto. In realtà c'era una storia prima che i 2 agenti di polizia iniziassero a lavorare con la donna nella storia. Era solo porno al di fuori della storia, quindi ho avuto un'erezione abbastanza rapidamente. Mi sono tolto i boxer ma ho tenuto addosso l'accappatoio. Il mio cazzo duro era ora libero e ho iniziato a giocarci. Anne mi guardò con la coda dell'occhio.
Poi si è tolta le mutandine e ha giocato con la sua figa. L'ho guardata senza vergogna. Aveva rasato una linea, proprio come prima. E aveva ancora il piercing sul clitoride, come una volta mi ha mostrato "amichevole" dopo che era stato chiaro che non avremmo mai avuto una vera relazione. Prese un vibratore dalla borsetta e me lo porse. "Vorresti aiutarmi con questo adesso?" lei chiese. L'ho preso e l'ho impostato per vibrare dolcemente. Anne ha continuato a guardare il film mentre vibravo il vibratore contro le sue cosce. Ha allargato le gambe sempre di più e ho visto quanto fosse bagnata la sua figa. Ho annusato quanto fosse bagnata la sua figa. E lentamente ho inviato il vibratore più profondo tra le sue cosce. Ho spento di nuovo il vibratore e ho bagnato la testa con il fluido che luccicava tra le sue labbra. Spostai lentamente la testa avanti e indietro, sempre più dentro. Ha sospirato "sì, bel Mark..." - Ho riacceso il vibratore e ho sentito il dispositivo vibrare nella mia mano e Anne lo ha sentito vibrare nella sua figa. Non abito troppo il vibratore, ma ho variato la velocità e mi sono assicurato che sentisse lo stimolatore clitorideo sul suo clitoride ogni tanto. Adesso Anne tirò giù le spalline del suo abito da sera. Il suo abito da sera aveva una coppa sagomata, quindi non era necessario il reggiseno. I suoi enormi seni con grandi capezzoli sono saltati fuori. Erano cresciuti, pendevano un po' di più, ma tirava fuori un'eccitazione quasi nostalgica. Anne mi vide guardare e mi sorrise. “Mi manchi… come amica intendo” sospira. Seguito da un gemito di eccitazione e piacere dal vibratore. "Ma hai ragione, ci facciamo eccitare a vicenda."

Mi ci è voluta tutta la mia forza di volontà per non toccarla ulteriormente. Non volevo attraversare quel confine. Ho toccato le sue cosce, ma non i suoi seni e non la sua figa bagnata. L'unico contatto con il suo gatto e il fluido era che stavo tenendo il vibratore. Questo non era barare, vero?

Anne si concentrò di nuovo sul film. I 2 agenti hanno penetrato la donna da entrambi i lati. Non mi è sembrato molto romantico o pornografico. “Mark, c'è un altro dildo nella mia borsa, prendilo”. Ho preso il dildo e ho scambiato il vibratore con il dildo seguendo le sue istruzioni. “Sì, rendi quel dildo bello e bagnato, sì se è così. E ora sputa su quel dildo più che puoi”, cosa che ho fatto immediatamente. Era chiaro, è scivolata un po' giù e ho dovuto inserire il dildo con lei e il mio sputo anale. Proprio come il film. "Sì, fallo scivolare dentro." Non avevamo mai fatto sesso anale all'epoca. “E ora il vibratore….Mark” e così l'ho penetrata con un vibratore e un dildo. Mi sono seduto proprio di fronte a lei, tra le sue gambe. Anne ha guardato me e non lo schermo. E iniziò a dimenarsi in modo incontrollabile. "Sì Mark, sì sto arrivando!!" lei disse. E lei è venuta. Ha spinto la sua figa contro il vibratore più forte che poteva e ho cercato di tenere il dildo nel suo buco del culo, ma è saltato fuori. E poi aveva finito. Ho guardato per vedere se vedevo qualcosa di rimpianto o vergogna, ma non potevo.

“E non vuoi andare oltre questo? Solo amichevole?" Anne mi ha messo alla prova. "Finché non ci tocchiamo", risposi. Prese il suo vibratore e lo rimise in vibrazione. L'ha spostato sul mio cazzo ancora duro come la roccia. Il fatto che la sua fica stesse ancora gocciolando era un po' trasgressivo, ma non pensavo ancora che avessimo fatto sesso l'uno con l'altro. Le vibrazioni erano piacevoli e quando ha spinto la testa contro la mia testa ho pensato che sarei venuta.

"Quindi finché non ci tocchiamo, giusto?" Anna ha chiesto conferma. Ho annuito. Mise da parte il vibratore e si rimise i guanti di velluto. Senza ulteriori indugi ha afferrato il mio cazzo e ha iniziato a tirarlo. Con l'altro mi strinse le palle. Beh, non abbiamo avuto alcun contatto cutaneo e inoltre, ero troppo eccitato per pensare razionalmente. “Gesù Mark, che meraviglia tenere di nuovo il tuo cazzo, solo schizzare. Spruzzami sul seno Mark!"

E l'ho fatto. Lunghi colpi di sperma picchiettavano sui suoi seni. Mi ha guardato maliziosamente. "Quindi Mark, questo è andato un po' troppo oltre, vero?" Ho annuito. "Questo è esattamente il motivo per cui non penso che possiamo essere amici, qualcosa andrà storto". "Beh, allora farò una doccia" e lei sciacquava lo sperma dai miei seni in bagno. Quando ebbe finito si rivestì mentre io ero ancora nuda sul letto in convalescenza. "Ci vediamo di nuovo Mark." Ho risposto e ho aggiunto "Sarò qui fino a sabato". Anne ha risposto che sarebbe rimasta lì anche per qualche giorno in più. "Ma puoi gestirlo?" “Lo spero”, risposi. "Vedremo."

Anna se n'è andata. E io rimasi nella mia stanza. Soddisfatto, vissuto un'avventura. E non strano.

© The Stringpoint Group

 

bron: sexverhalen.com

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00