Menu
Escort services
Worldwide overview adult workers
Red light district workers
Erotic models

THE STRINGPOINT GROUP

Per lisciare

Ero a casa da solo un lunedì pomeriggio. I miei ragazzi stavano viaggiando con la classe per alcuni giorni e mio marito stava lavorando. Ho dovuto stirare un bel po'. Mentre ero occupato per un po', un amico di casa è arrivato a casa nostra. Dennis, a proposito, quello era il suo nome. È dovuto andare dal dottore e ha chiesto se poteva mettere la sua macchina con noi a causa della mancanza di spazio presso il medico. Questo è stato un bene per me. Mio marito non sarebbe comunque tornato a casa nelle prime ore, quindi non era un problema. Era una calda giornata estiva e ideale per stirare all'aperto. Indossavo la mia gonna corta e una maglietta senza maniche. Ma dato che faceva così caldo, presto mi stavo stirando il reggiseno. Nessuno doveva essere qui comunque e non poteva vedermi comunque. Ho pensato per un momento che dovevo andare a una festa di matrimonio il fine settimana successivo. Indosserei un vestito piuttosto ampio lì. Ma se lasciassi che il sole splendente faccia il suo lavoro, potresti vedere chiaramente la delineazione del sole del mio reggiseno e gonna. Così mi sono tolto anche il reggiseno e la gonna. Ero lì, seminuda in giardino, a stirare con addosso solo il mio perizoma di pizzo.

Quando Dennis suona il campanello per prendere la sua macchina, potrei ancora vestirmi in fretta. Il vento gentile accarezzava i miei bei seni così da farmi un po' arrapare. Proprio quando pensavo che sarebbe stato meglio mettermi la crema solare, una voce mi fece trasalire. Era Dennis. Mi ha detto: "Vorresti che bruciassero forse?" Apparentemente era passato dal cancello e si era fermato proprio lì di fronte a me. Ero lì, seminudo davanti a lui nel mio perizoma di pizzo bianco con un ferro da stiro fumante in mano. Volevo coprirmi velocemente il seno con l'altra mano, ma disse che non era più necessario. “Ho già visto i tuoi bei seni. Non devi più nascondere i tuoi bei tesori", ha detto. "Non sarebbe meglio se fossero strofinati in alcuni?" Ovviamente era meglio, perché avevo appena programmato di farlo da solo. Così ho preso la bottiglia di crema solare e volevo mettere un po' di quella massa bianca nella mia mano per massaggiarmi. “Aspetta,” disse, “non dovrei? Altrimenti il ​​tuo bucato si sporcherà quando arriverai lì con quella crema”. Prima che potessi rispondere mi prese la bottiglia dalle mani e versò della crema nella sua mano. Ha iniziato a strofinarlo caldo tra le mani. Si avvicinò dietro di me e iniziò a massaggiarmi le spalle e la parte superiore della schiena. È stato semplicemente felice. Ora mi sono davvero arrapato. Se mio marito fosse stato qui, gli salterei addosso e lo scoperei fino all'osso. Dato che faceva così caldo, si tolse anche la maglietta e rimase lì con addosso solo un paio di pantaloncini eccitanti. Cominciò a far lavorare le mie spalle sempre più sensualmente. Mi dava i brividi così che i miei capezzoli si ergevano completamente fuori come antenne orgogliose. Non gli era mancato niente e si è scaldato un po' di panna tra le mani e ha chiesto "Posso?" mentre indicava i miei seni maturi. Sono appena riuscito a ottenere un "sì" dalla mia gola. Posò delicatamente le sue mani calde sul mio seno. Questo è stato semplicemente felice. Chiusi gli occhi per un momento e mi godetti il ​​suo seducente massaggio. All'inizio mi strofinò delicatamente i seni in circolo, ma in seguito iniziò a spremere dolcemente anche loro.

Nel momento in cui ha tolto le mani dal mio seno per scaldare di nuovo un po' di crema, ho aperto gli occhi. Ho visto che aveva già un forte rigonfiamento nella parte anteriore dei pantaloni. C'era qualcosa rinchiuso lì dentro che voleva saltare fuori come una tigre. Lo guardai negli occhi per un attimo e lui sorrise. Le sue mani tornarono sui miei seni e chiusi di nuovo gli occhi. Improvvisamente ho sentito le sue labbra morbide premere contro le mie. Ho aperto la mia bocca come un uccello affamato per entrare in me con la sua dolce lingua. Era un tenero baciatore, lo sapevo già, perché avevo avuto qualcosa con lui prima. Gli lasciai condurre la provocante danza della lingua mentre iniziava a massaggiarmi i seni ei capezzoli sempre di più con le mani. Dopo circa dieci minuti di baci con la lingua, si fermò e mi guardò profondamente negli occhi. Ha chiesto: "Lo vuoi tanto quanto lo voglio io?" La mia mente doveva essere a zero in quel momento perché ho risposto: “Sì!”. Mi ha dato un altro bacio sulle labbra e poi mi ha dato una federa fino al seno. All'inizio mi baciò dolcemente i capezzoli, ma presto le mie spesse antenne marroni scomparvero alternandosi tra le sue morbide labbra. Nel frattempo ero diventata così arrapata che i succhi della mia fica uscivano dalla mia vagina. Nel frattempo una mano si è abbassata e ha cominciato a massaggiarmi dolcemente le natiche. Ora ha rilasciato la sua seconda mano dal mio seno e si è anche fatta strada verso le mie deliziose natiche. Li ha massaggiati e impastati così meravigliosamente che gli ho quasi urlato di scoparmi perché un orgasmo probabilmente non sarebbe tardato ad arrivare.

Probabilmente deve aver anche sperimentato qualcosa del genere e si è fermato. Si è rialzato e ha ricominciato a baciarmi con la lingua. Ma ora molto più intenso di prima! Questo e il fatto che sentissi il suo grosso cazzo contro le mie gambe indicava che era anche molto arrapato... Ho abbassato la mano e ora ho accarezzato la sua tigre. Potevo sentire la tensione dei suoi pantaloni che la tigre doveva uscire. Dev'essere stato quasi doloroso dover restare rinchiuso. Ho aperto la cerniera e il bottone dei pantaloni e gli ho tirato giù i pantaloncini. Ora indossava i suoi boxer blu aderenti e potevo facilmente accarezzargli la testa senza che la tigre mi mordesse. Era una bella canna lunga e spessa. Secondo quello che ho sentito doveva essere della stessa altezza e spessore di mio marito. Ora ha anche iniziato ad accarezzarmi la collina della fica attraverso il mio perizoma. Naturalmente deve aver sentito dal mio perizoma che ero già completamente bagnato. Ha chiesto: "Non ci togliamo quel perizoma bagnato prima che tu prenda un raffreddore?" "Lol", ho detto, ma ho aggiunto "Va bene, vai avanti". Si inginocchiò davanti a me. Con le sue mani ai lati dei miei fianchi mi ha dato un bacio sul perizoma all'altezza della mia figa. "Hmmm", ha detto, "la tua figa ha un buon profumo". Poi abbassò lentamente il mio perizoma fino alle caviglie. Mi sono tolto il perizoma ed eccomi lì: completamente nuda per Dennis. che era in ginocchio davanti a me. Ammirava le labbra della mia figa rasata con il piccolo punto nero di peli pubici sul mio basso ventre. "Bello", disse e accarezzò dolcemente le mie labbra con entrambi i pollici.

Era delizioso! Penso che i succhi della mia fica ora sgorgassero come una cascata perché sentivo l'umidità scorrere lungo le mie gambe. Mi ha baciato le labbra. Diverse volte adesso. Dall'alto verso il basso e viceversa. Poi lo sentii spingere leggermente la sua lingua nella mia fessura in basso e scivolare così lentamente verso l'alto. Nel momento in cui ha passato il mio clitoride non ho potuto fare a meno di emettere un leggero grido. "Oh", ha detto, "alla piccola signora piace proprio qui. Lo fece ancora un paio di volte prima di aprire le mie labbra esterne con entrambi i pollici. Ora fece scivolare la sua lingua morbida lungo le mie labbra interne ora gonfie. All'altezza del mio pene femminile si è appeso un po' per fare dei cerchi e poi è andato più in alto. Quando anche queste labbra avevano avuto il loro giro completo, entrambi i pollici ora aprivano tutta la mia vagina. Mi leccò lentamente da cima a fondo. Ha soffiato sulla mia fessura bagnata diverse volte in mezzo, il che mi ha fatto impazzire. Ora ha iniziato a concentrarsi sul mio clitoride. Gli ho afferrato la testa con entrambe le mani ed è così che ha capito che stava facendo la cosa giusta. Non ci volle molto prima che avessi un orgasmo violento. Normalmente non sono uno che urla, ma questa volta non ho resistito. Non so se i miei vicini l'hanno sentito, ma Dennis. di certo. «Ah, è venuta la nostra ragazza», disse. Il mio corpo stava ancora tremando. Prima che mi fossi completamente ripreso, si alzò e iniziò a baciarmi la lingua con aria di sfida.

Ora potevo anche assaggiare i miei succhi di figa arrapata che si mescolavano con la nostra saliva. Mi ha anche morso dolcemente le labbra. Improvvisamente si fermò e disse: "E ora io!" Non ha dovuto disegnare un'immagine di ciò che doveva essere fatto dopo e anche io mi sono inginocchiato. Ho strofinato di nuovo delicatamente la sua tigre intrappolata. Ho sentito il sangue pompare nel suo palo. Voleva ottenere la libertà in modo da poter crescere un po' di più. Poi ho morso con cura il suo palo duro diverse volte attraverso i suoi boxer. Quel palo stava per esplodere. Lasciarlo più a lungo non sarebbe stato giusto dopo una leccata così intensa proprio ora. Gli ho tirato giù i pantaloncini, ma continuavano a impigliarsi nel suo palo rigido. Quando ho liberato la sua testa, la tigre è balzata in libertà e si è alzata in piedi come un pavone. Ora gli ho tolto completamente i pantaloncini e ora era anche nudo... Ho preso il suo palo nella mia mano e ho iniziato a fare movimenti lenti su e giù. Più a lungo ho strofinato, più pressione ho iniziato a pungere. Alla fine ho baciato più volte la sua bella testolina. Ho fatto scorrere delicatamente la mia lingua sulla sua uretra. Poi ho preso la sua testa di cazzo fino in fondo nella mia bocca e ho iniziato a leccarlo come un ghiacciolo. Potevo sentire quanto amava questo. Poi ho anche preso l'asta del pene sempre più in profondità con movimenti su e giù tra le mie labbra morbide. Era un palo delizioso che improvvisamente divenne più spesso e più grande. Un'imminente emulsione di sperma non tardò ad arrivare. Si ritrasse ancora, ma la sua prima eiaculazione mi sprofondò profondamente in gola, mentre il resto mi spalmò il viso, il mento, il collo e il seno. Era arrivato con un gemito così forte che lo aveva sorpreso.

Ho succhiato quel bel cazzo fino in fondo prima di assaporare la saliva giusta, i succhi di figa arrapata e venire di nuovo. Improvvisamente fummo sorpresi dal battere le mani. Sono quasi pietrificato. Potrei sprofondare nel terreno per la vergogna, perché chi era a casa dal lavoro: sì, mio ​​marito!!! Da quanto tempo era lì e cosa aveva visto? Ho cercato di fornire qualche spiegazione, ma mi ha interrotto. “Cosa devi spiegare?” disse, “D. ti ha leccato e te lo sei fatto esplodere!" Ora le mie guance sono diventate ancora più rosse di prima perché ora sapevo che aveva visto tutto. Cercammo entrambi di vestirci, ma lui ci interruppe di nuovo. “Sì ma, se no, ehi, hai iniziato qualcosa e la finirai anche tu”, ci ordinò. Mi ha ordinato di sedermi carponi sull'erba e ha detto a Dennis di scoparmi nella sua posizione preferita, che si è rivelata alla pecorina.

A quanto pare devono aver scambiato le loro posizioni preferite, perché anche mio marito Dennis conosceva la posizione numero uno. Dennis è venuto a stare dietro di me, ma non ha più il coraggio di iniziare. Poi è venuto in aiuto mio marito: con una mano ha aperto le mie labbra fino a farmi aprire completamente la fica. Con l'altra mano prese il pene ormai sodo di Dennis e spinse la testa nella mia fica. Lasciò andare le sue mani e spinse Dennis ancora di più dentro di me con una mano. La sua verga ora è scomparsa in profondità nella mia caverna d'amore bagnata. "Ora fanculo", ha detto mio marito. Dennis ha iniziato a scoparmi dolcemente e con piccoli colpi, ma in seguito più forte con lunghi colpi. "Sì, è così che dovrebbe essere", ha detto mio marito. Non solo mi sono surriscaldato perché sono stato fottuto qui in giardino da un amico di casa, ma anche perché mio marito lo stava fissando. Improvvisamente ho sentito mio marito togliersi i vestiti. Ho guardato di lato ed eccolo lì con il suo fucile presente. Lo spinse in direzione del mio viso e io aprii spontaneamente la bocca e iniziai a succhiarlo alla follia. Entrambi devono aver guardato intensamente il lavoro dell'altro perché presto ho sentito sia in profondità nella mia fica che nella mia bocca i getti di sperma caldo che mi hanno bombardato. Mentre stavo leccando il mio uomo, Dennis ha rimosso il suo cazzo ora eiaculato dalla mia caverna piena di sperma. Ora sentivo anche i succhi che scorrevano lungo le mie gambe. Forse mio marito aveva preso qualche tipo di droga o era a causa dell'enorme eccitazione, ma il suo pene non diminuiva di dimensioni. Ora ha ritirato la sua verga dalla mia bocca e mi ha detto di leccare la lancia di Dennis. Si è messo dietro di me così sapevo che mi avrebbe scopato anche alla pecorina mentre ero Dennis. stava succhiando. È andato come un matto nella mia fica, ma non è potuto venire subito. Nel frattempo il pene di Dennis era diventato di nuovo duro e anche mio marito non se ne era accorto. Gli ha detto di sdraiarsi sulla schiena e io ho dovuto cavalcarci sopra, che è la mia posizione preferita. Nel frattempo, mio ​​marito si inumidì il dito con la saliva e lo spinse in profondità nel mio buco del culo. Ovviamente non ho dovuto guidare molto prima di avere il mio prossimo orgasmo. Mentre stavo baciando la lingua con Dennis, mio ​​marito ha ritirato il dito dal mio piccolo foro e ci ha infilato il pollice. All'inizio leggermente doloroso, ma quando i miei muscoli del sedere si sono espansi, poteva entrare e uscire liberamente. In quel momento ho capito che stava preparando qualcosa. Divenne presto evidente che avevo ragione.

Ha tirato fuori il pollice e ha spinto la sua testa di cazzo ancora bagnata contro il mio buco del culo. Non ci volle molto perché la sua testa e poi il suo cazzo intero scomparissero nel mio culo. Ora ero doppiamente fottuto: Dennis mi ha scopato sotto di me nella mia grotta del sesso bagnato e mio marito mi ha scopato con la sua verga arrapata nel profondo del mio culo. Con un forte grido mio marito ha spruzzato i suoi succhi nel mio corpo caldo e infuocato come se fosse un pompiere che spegne il fuoco. Ora scivolò lentamente fuori da me e mi massaggiò un po' l'ano. "Sborra ancora un paio di volte mentre ti siedi", mi ha detto. Sono venuta immediatamente altre tre volte, ma volevo il mio ultimo orgasmo in cima a mio marito. L'ho cavalcato come un matto e quando ho raggiunto l'orgasmo mi ha esortato a non fermarmi e ad andare avanti finché non è venuto anche lui. Dopo alcune tirate è arrivato mio marito e ho avuto un super orgasmo. Sono caduto su di lui completamente ed esausto. Dopo pochi secondi ho alzato la testa e abbiamo iniziato a baciarci con la lingua. Dopo ci siamo alzati e mio marito ha ringraziato Dennis. per il trio. Mio marito gli ha anche detto che, se ne ha voglia, può sempre "entrare" con me. Poi ci siamo fatti la doccia insieme, lavati e asciugati l'un l'altro fino all'ultimo dettaglio. Per un momento ho dovuto alzare lo sguardo quando mio marito ha iniziato a lavare l'asta del sesso di Dennis. Ha esposto bene la testa e l'ha strofinata delicatamente con il sapone.

Poi ha preso il cazzo di mio marito tra le mani e ha cominciato a masturbarlo dolcemente. Anche mio marito ha seguito il suo esempio. Lì mi trovavo tra due uomini che si stimolavano a vicenda i tubi enormi. Non ci volle molto prima che i loro caldi raggi di sperma volassero intorno alle mie orecchie. Hanno continuato a masturbarsi a vicenda fino all'ultima goccia di sperma. Che emozione è stata per me. Con un lungo bacio sulla lingua ho detto addio a Dennis. Mio marito mi ha portato con me per massaggiare delicatamente la mia figa rossa e stanca. Mi stendo sul letto con le gambe divaricate. Prese dell'olio da massaggio erotico e lo scaldò tra le mani. Poi si è messo tra le mie gambe e ha iniziato ad accarezzare dolcemente le mie labbra esterne con entrambi i pollici. È stato meraviglioso. Quell'olio caldo ei suoi pollici morbidi abbracciarono intensamente le mie labbra. Sebbene avessi già avuto un orgasmo diverse volte oggi, i miei succhi di figa hanno ricominciato a fuoriuscire dalla mia fessura. Mio marito lo sentì e si stese a pancia in giù tra le mie gambe. I suoi pollici hanno continuato a fare il loro eccellente lavoro di massaggio e ha leccato i miei succhi arrapati dalla fessura della mia figa come un amante compiuto. Non abbiamo più scopato dopo questa giornata sessualmente estenuante. Ci siamo divertiti a letto per un po'. È stata una bella conclusione per questa giornata interessante.

© The Stringpoint Group
bron: sexverhalen.com

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti

Crea un account

Creando un account con il nostro negozio, sarai in grado di muoverti attraverso il processo di pagamento più velocemente, memorizzare indirizzi multipli, visualizzare e rintracciare i tuoi ordini nel tuo account e molto di più.

Registrati

Recently added

Non ci sono articoli nel tuo carrello

Totale tasse incl.:€0,00